Recensione – L’Ondembrah di Teresa M. Desiderio

Ormai avrete capito che ammiro molto la casa editrice Fanucci e credo che ogni loro romanzo sia, in qualche modo, un tesoro. Quindi eccomi qua con un’altra recensione di un fantasy magnifico.

Titolo: L’ondembrah
Autore: Teresa M. Desiderio
Editore: Fanucci Editore
Pagine: 485
Prezzo di copertina: € 22,00Schermata_2019-02-12_alle_14.28.34_1024x1024.png

Questo è il primo volume della saga de “La leggenda del Libro Sacro”

Trama:
A Sannoth, mondo incantato abitato da ben nove razze differenti, ogni abitante possiede una scintilla magica chiamata Shinpha. Gli Shannobrah cominciano a usarla solo dopo il compimento del decimo anno di età, nel giorno in cui si celebra il Phatiobrah, la festa che consacra questa iniziazione. Goshda e Fadfra sono gemelli e si accingono a rompere il Grongo, il ‘sigillo blocca magia’, nello stesso giorno. Eppure fatti inaspettati e terribili segneranno una giornata che sarebbe dovuta essere meravigliosa. L’apparizione di una piccola e candida piuma porterà scompiglio tra i presenti e farà sì che i due fratelli seguano destini diversi. Fadfra verrà rapita da Yonah, il sovrano degli Elfi custode di una verità inimmaginabile, mentre a Goshda spetteranno compiti ben più gravosi… Su chi ricadrà la sorte di essere il leggendario Ondembrah, il tanto atteso ‘nono dono’? Solo lui sarà in grado di affrontare la missione più importante: risvegliare i dormienti.

Recensione:
Fin dalle prime pagine possiamo intuire la creatività dell’autrice.
Il romanzo non è da subito di facile lettura perché è un fantasy nel vero senso della parola e quindi tutto ciò che leggiamo ci risulta essere nuovo e mai sentito.
I personaggi, la religione, i pianeti, la storia… Tutto questo è qualcosa di nuovo che dobbiamo immagazzinare nel cervello e proprio per questo l’autrice ci viene in contro regalandoci un dizionario e delle appendici che ci aiuteranno a comprendere meglio questo luogo fantastico, i suoi personaggi magnifici ed ogni sua regola.
Proprio per questa sua grandissima originalità vorrei consigliare la lettura di questo romanzo a tutti voi!
Le pagine di questo primo volume sono intrise di personaggi fantastici, luoghi spettacolari, ogni sorta di magia e, soprattutto, ogni pagina è immersa nell’amore, quello per la famiglia e per gli amici, quell’amore che riesce a darci gioia ed emozioni intense.
Ogni piccolo dettaglio è stato studiato nei minimi particolari; dalle nove razze che conosceremo, alla lista di ben 50 volumi che gli studenti devono studiare prima di entrare a scuola (la tentazione qua è forte ma come sempre evito gli spoiler, però studenti/scuola/magia/creature/famiglia/amici…)
Personalmente adoro i due gemelli protagonisti.
Fadfra la ammiro per la sua grande intelligenza, mentre Goshda lo apprezzo per la sua spontaneità. Sono entrambi molto forti e se ne vedono (leggono?) delle belle!
Mi è difficile dirvi qualcosa di più preciso perché le domande sono davvero tante e sono sicura che le risposte arriveranno con il secondo volume.
Sicuramente è il libro che fa per voi se vi piacciono i fantasy ricchi di personaggi particolari, se vi piace la magia, se adorate leggere di personaggi che maturano pagina dopo pagina, se vi piacciono le storie di amicizia e, diciamolo, è il libro che fa per voi se vi manca Harry Potter. Solitamente non metto mai a confronto i romanzi, e chi mi segue lo sa, però questo stupendo libro mi ha ricordato di quando ero bambina e leggevo la storia del maghetto, e sia chiaro che per me questo non è assolutamente un male, anzi io lo dico come complimento.
Insomma, la storia mi è piaciuta e non vedo l’ora di continuare quest’avventura, sperando la inizierete presto anche voi…

La frase:
…”La nascita di questi due gemelli, come il fulcro dell’amore di due razze magiche così tanto diverse e ostili, secondo il mio modesto parere è un evento tra i più meravigliosi mai occorsi in questo nostro mondo. Anche se per voi non ha nulla di speciale, per me significa l’unione tanto auspicata dalla nostra Dea, e questo è un segno importante. Ma non capite?”

Il mio voto:
♥♥♥♥♥ su 5

Dove comprarlo: L’Ondembrah – Amazon

Come sempre, fatemi sapere cosa ne pensate.
Un mega, magico, abbraccio.

Instagram: @unbosconellamente
LaForestaDeiFantasy – Tanya ®

Annunci

Recensione – In fuga di Kevin Hearne

Finalmente il trasloco è finito (in realtà i traslochi non finiscono mai) e internet è arrivato nella mia nuova casina. Certo il tempo per leggere è pochissimo ma pian piano sono sicura di potercela fare. Abbiate pazienza e vedrete tutte le recensioni che ho promesso. Anche oggi ve ne porto una quindi diamoci da fare…

Titolo: In fuga
Autore: Kevin Hearne
Editore: Fanucci Editore
Pagine: 31551ToodDqpoL

Trama:
Atticus O’Sullivan, l’ultimo dei druidi, risponde ‘ventuno’ quando gli chiedono l’età, ma non sono anni, sono secoli. A Tempe, in Arizona, nessuno ha motivo di approfondire: tutti credono al giovanotto irlandese con il braccio tatuato che gestisce tranquillamente la sua libreria dell’occulto. Nessuno sospetta che sia una copertura per un fuggitivo che ha rubato la leggendaria Fragarach, la spada in grado di trapassare qualunque armatura, a un dio celtico che non l’ha presa per niente bene e che gli dà la caccia, sempre più irritato e vendicativo ogni secolo che passa. Ma non si può rimanere nascosti a lungo nell’era di internet, e la divinità furiosa sta per piombare su di lui. Atticus avrà bisogno di tutti i suoi poteri e dell’aiuto della sua eterogenea schiera di amici: dalla seducente dea della morte al premuroso levriero irlandese con cui ha un dialogo costante, fino alla consulenza di uno studio legale di licantropi e vampiri islandesi, sbarcati in America ai tempi di Eric il Rosso…

La mitologia celtica non è mai stata così a suo agio in Arizona, con un eroe geniale, audace e irriverente come Atticus.

Questo è il primo libro della saga “Le cronache dell’ultimo Druido”

Recensione:
Inizio subito con il dire che ho amato questo primo volume. Mi interessava leggere questo libro perché parla di Druidi, di Celti, dell’Irlanda e non sono rimasta per nulla delusa da quello che ho letto. Il tutto è condito con una grande simpatia e ho riso per quasi tutto il tempo. Sebbene il nostro amico Druido dovrà combattere con un potentissimo nemico, lo fa sempre ridendo e regalando al lettore tantissime battute.
Il libro è colmo di Dei e Dee da quelli più famosi come Thor a quelli, forse, meno conosciuti come la Morrigan. Beh chi conosce un po’ di storia pagana avrà comunque sentito tutti i nomi riportati nel libro.
Il protagonista è davvero una forza della natura, nel vero senso della parola dato che prende i suoi poteri proprio grazie alla terra. È un ragazzo sveglio, con pensieri filosofici che solo un Druido può avere ma che sa assolutamente spassarsela.
Oberon, il cane di Atticus e, ovviamente, suo grande amico, è un altro personaggio che io metterei al pari del protagonista. Prima di tutto perché vive anche lui tantissime avventure, ha i suoi pensieri personali e aiuta molto il suo padroncino a cavarsela. È sicuramente un cane molto obbediente! Ho adorato davvero molto il rapporto tra i due e sono sicura che lo adorerete anche voi.
Un’altra cosa che ho adorato è il linguaggio usato perché viene mescolato benissimo il linguaggio moderno, a volte un po’ volgare, diciamolo, a quello più antico e così i modi di dire di un tempo mescolati ai nostri secondo me diventano un capolavoro.
Non posso dirvi come finisce il libro, per ovvie ragioni, ma posso dirvi che secondo me potrebbe anche essere la fine di tutto cioè volendo potrebbe anche non continuare dato che Atticus è riuscito nel suo intento (non vi dico qual è quindi non insistete) ma in realtà sappiamo che ci sono altri due volumi e questo mi rende molto curiosa perché voglio davvero sapere in che guaio il nostro Druido si caccerà questa volta.
Se dovessi scegliere un qualcosa che ho imparato da questo romanzo risponderei che sicuramente ho capito che non bisogna assolutamente scherzare con gli Dei e soprattutto è meglio non donare il proprio sangue a qualche congrega di streghe.
Consiglio questo libro a chi ama i Duidi, i Celti e l’isola di smeraldo, a chi ama i vampiri, i lupi mannari, le streghe e gli Dei nordici. Credo sia un buon libro, leggerissimo e di facile lettura, molto scorrevole, che non annoia e credo che dai prossimo volumi potremmo rimanere sorpresi.
Atticus ha già 21 secoli di vita alle spalle ma secondo me è pronto a imparare qualcosa di nuovo.

La frase:
E conoscevo bene la solitudine che attanaglia il cuore quando quelli che ami se ne vanno prima di te. La sensazione di avere un legame, il conforto di qualcuno che ti vive accanto per anni, e poi di non averlo più – bé, ogni giorno sembra più cupo, e la morsa di stringe il petto sempre più forte per ogni notte che passi da solo nel letto. E, a meno che non trovi qualcuno con cui passare il tempo (e quel tempo sono preziosi minuti d’oro, quando riesci a dimenticare di essere da solo), quella morsa finirà con lo spezzarti il cuore.

Il mio voto:
♥♥♥♥♥ su 5

Dove comprarlo: In fuga – Amazon

Questo romanzo non è nuovo anche se è nuovo l’ultimo volume uscito che leggerò presto. Lo conoscevate già? Che cosa ne pensate?

A presto anime della foresta

Instagram: @unbosconellamente
LaForestaDeiFantasy – Tanya ®

Recensione – Le Impure di Matteo Bertone

Chiedo scusa per l’assenza. Ho appena traslocato e sono senza internet e quindi non uso mai il pc. Ho deciso comunque di portarvi qualche recensione anche se scrivo con il cellulare quindi quasi sicuramente troverete errori di ortografia.
Cominciamo subito.

Titolo: Le Impure
Autore: Matteo Bertone
Editore: Nero Press Edizioni
Pagine: 190
Prezzo di copertina: € 13,00

Trama:
Elettra ha trent’anni, vive a Torino e fa la escort o, come ama definirsi, la “babysitter per adulti”. Sua madre è scomparsa in circostanze misteriose quando lei aveva sette anni e da quel momento è cresciuta con la nonna Caterina, in una casa isolata tra i boschi del biellese. Qui passa l’infanzia e l’adolescenza, facendo i conti con le voci di paese e il pregiudizio della gente che l’addita come la nipote della strega. Si vocifera infatti che Caterina sia una masca, che abbia poteri magici e che sia in grado di preparare pozioni e lanciare sortilegi. Ma quella vita non fa per lei e, arrivata alle soglie dei diciotto anni, Elettra scappa e si rifugia a Torino da Clara: la migliore amica di sua madre. Tra le due si instaura un legame fortissimo, Clara diventa per lei madre, amica e confidente ed è la porta verso il mondo, quello reale, dal quale la ragazza è sempre rimasta lontana. Quando Elettra riceve la notizia della morte della nonna, Clara sarà la prima a saperlo e a convincerla ad affrontare le sue paure e tornare nei luoghi del suo passato. Per lei ripercorrere la strada di casa vorrà dire decidere di scoprire finalmente quali sono le sue radici e assecondare, fino in fondo, quella forza che da sempre la conduce verso i fitti boschi che proteggono e nascondono i segreti della sua famiglia.

Recensione:
Ho trovato questo breve romanzo davvero ben scritto ed originale; una piacevole sorpresa.
All’inizio ero un po’ scettica perché dalla trama sembrava fosse un romance immerso nella magia, pieno di sesso estremo e nient’altro e invece mi sono trovata tra le mani un bel libro.
La protagonista, Elettra, è veramente una donna forte, una donna dei giorni nostri che vive tra i pregiudizi delle persone che non la conoscono affatto e i brutti ricordi di una vita che l’ha segnata per sempre!
Caterina, la nonna, sembra essere la classica megera; cattiva, burbera, ossessiva, oppressiva, una vecchia che non lascia fare nulla alla nipote e rimane per tutta la vita isolata in un bosco uscendo di notte tutta incappucciata. Ma non tutto è come sembra…
Ho adorato la descrizione del bosco con le sue leggende ed intriso di magia, a volte molto oscuro, altre volte più accogliente di una casa calda.
Questo libro è pieno di magia, quella reale, quella vera dove in passato rischiavi di venire ucciso perché creduto eretico e dove ancora oggi rischi di venire escluso perché ritenuto strambo. Questa è una cosa che ho apprezzato moltissimo specialmente per quanto riguarda le tradizioni che, credo, ancora oggi alleggiano tra quei boschi meravigliosi.
Onestamente inizialmente l’ho trovato un po’lento ma poi è iniziato il tutto e allora non mi sono più staccata dalle pagine, soprattutto quando Elettra leggeva, insieme a me, le pagine dell’antico libro ereditato dalla nonna.
Ho trovato anche molto simpatiche le chiamate dei clienti di Elettra e mi sono ritrovata più volte a sorridere o a sgranare gli occhi.
È un libro che consiglio a chi ha voglia di rimanere nella sua Italia riscoprendo però la magia e le tradizioni popolari che circondano le nostre città ed i nostri paesi.
Da questo libro ho imparato principalmente due cose:
1. Se l’istinto dice che non dobbiamo fidarci allora è meglio seguire quel pensiero.
2. Se una persona ci tratta con distacco, a volte con cattiveria, probabilmente ha i suoi buoni motivi per farlo e probabilmente finirà con il proteggerci dalla VERA cattiveria.
Non mi dispiacerebbe affatto un seguito dove Elettra porta avanti la sua nuova attività.

Il mio voto:
♡♡♡♡ su 5

La frase:
Il bosco di notte è una creatura vivente acquattata nell’ombra, che respira piano e ti inghiotte non appena varchi la sua soglia. Era la mia iniziazione, la strategia per farmi diventare come lei. Mi prendeva per mano, con quella sua mano nodosa come il legno di quercia, quelle dita bitorzolute simili alle radici che mi faceva toccare, annusare, assaggiare.
Il bosco ti trasforma, se ci vivi a lungo.

Fatemi sapere cosa ne pensate.

Un abbraccio anime della foresta e scusatemi ancora per l’assenza.

Instagram: @unbosconellamente
LaForestaDeiFantasy – Tanya

Recensione – La Maga Tessitrice di Helena Paoli

Colgo l’occasione di questa recensione per dirvi che mi dispiace di non essere più molto presente sul blog. Purtroppo ho passato due mesi in giro per gli ospedali perché non stavo bene. Nulla di serio alla fine, ma non riuscivano a trovare nulla e per questo la “malattia” si è prolungata così tanto. Tranquilli sto già guarendo 🙂
La Fanucci il mese scorso mi ha mandato questo stupendo libro. Ero molto curiosa perché conosco l’autrice come blogger e youtuber e sono felice di aver letto qualcosa di suo così da poterla conoscere come scrittrice e anche un po’ come persona.
So che vi parlo sempre della Fanucci Editore in modo meraviglioso ma vi giuro che nessuno di loro mi paga per dire cose positive. Probabilmente pubblica semplicemente titoli che io adoro ogni volta e che non deludono mai o quasi.
Ma ora partiamo con la recensione…

Titolo: La Maga Tessitrice
Autore: Helena Paoli
Editore: Fanucci Editore
Pagine: 365
Prezzo cartaceo: €18,00

Questo è il primo volume della saga “La figlia del cielo”51kwgkco-jl._sy346_

Trama:
Aspasia ha diciotto anni e conduce un’esistenza tranquilla e solitaria, circondata dai libri e dai silenzi di suo padre. Dopo aver subìto un’aggressione, ha costruito un muro per proteggersi dagli altri, ripiegandosi su sé stessa e sul proprio amore per le parole. Per questo, pur essendo dotata di una vivida immaginazione, la ragazza intuisce il mistero all’origine dell’universo solo quando l’enigma si svela davanti ai suoi occhi: esiste un mondo parallelo, e un giovane dai capelli bianchi, di nome Septimus, è arrivato proprio da lì per reclamarla. Intrecciato con la nostra dimensione, c’è l’Altrove, una realtà governata da miti e magia. Lì, nonostante la reggenza del giovane erede imperiale Hadrianus, un dittatore sanguinario regna incontrastato, mentre infuria una guerra millenaria e un gruppo di donne cerca di mantenere l’ordine. Le chiamano Tessitrici, perché capaci di manipolare i fili di cui è intessuto il cosmo. Aracne, la più temuta fra loro, è morta, nel tentativo di restituire la libertà ai sudditi dell’Impero. E adesso Aspasia deve attraversare il velo fra le dimensioni e destreggiarsi nei difficili equilibri di corte per prendere il posto della famosa Maga Tessitrice perché le somiglia terribilmente e quello sembra essere il suo destino… Il primo capitolo de La figlia del Cielo, una saga fantasy intrisa di mito, magia e sentimenti.

Recensione:
Parto con il dirvi che già il prologo è bellissimo, scritto in modo sublime e invoglia tantissimo ad andare avanti con la lettura.
Personalmente non amo i ragni, soffro di aracnofobia (urla isteriche, pianti, sudorazione e battiti a mille), eppure l’autrice è riuscita a suscitare in me una grande ammirazione per queste creature arcane. Non vi preoccupate non è un libro pieno di ragni però un pochino si parla anche di loro.
Adoro la protagonista, Aspasia, una ragazza cresciuta troppo in fretta per colpa della crudeltà della vita, una ragazza che è stata poco ascoltata e che ama rifugiarsi nei libri (come molti di noi), cosa che effettivamente l’aiuterà non poco nella sua nuova avventura.
Aspasia vive un grandissimo cambiamento tra l’inizio e la fine del libro, o meglio, riconosce se stessa e ciò che è sempre stato sopito dentro di lei.
Se però dovessi scegliere un personaggio allora direi che il mio preferito è Hadre, anche se all’inizio proprio non lo capivo e per questo un po’ lo odiavo. In realtà i personaggi sono molti e tutti descritti benissimo e quindi non è facile scegliere un preferito soltanto perché ognuno di loro ha una qualche caratteristica molto interessante. Vogliamo per esempio parlare di Aetius?! Sembrava quasi inutile, invece…
La storia è molto avvincente ed il fatto che Aspasia sia una normalissima persona come tutti noi è, secondo me, una cosa positiva e bella. Ci fa sognare un po’ di più.
Per problemi di tempo non sono riuscita a leggere il romanzo tutto d’un fiato, ma quando potevo dedicarci il mio tempo era davvero difficile separarmene, inoltre il finale è… WOW… voglio il secondo volume SUBITO!
Anche l’ambientazione è meravigliosa. Dai boschi colmi di alberi che sembrano essere vivi, alle strade di Rumem piene di cittadini caotici.
È un libro che lascia qualcosa, un qualcosa che io chiamo Coraggio. Il coraggio di osare, di uscire dalla nostra vita per metterci nei panni degli altri. Il coraggio di essere empatici con il mondo con tutte le conseguenze che questo comporta.
Sicuramente consiglio questo romanzo agli amanti del fantasy, a quelli che amano perdersi nella foresta ad ascoltare i propri pensieri. A chi ama i dialoghi elaborati e che sembrano veri… Agli adulti che hanno voglia di evadere dalla vita monotona e ai ragazzi che vogliono conoscere il mondo attraverso gli occhi degli abitanti di un Altrove a noi sconosciuto.
Sapete che a fine recensione vi lascio sempre almeno una frase tratta dal libro e questa volta è stato davvero difficile scegliere le frasi da riportarvi perché l’autrice è davvero brava, non solo a raccontare storie, ma a farcele vivere davvero. Comunque ne ho scelta una presa a inizio libro e una presa dalle ultime pagine. (Niente spoiler, promesso!)

Carissima Helena, stavo per piangere anche leggendo i ringraziamenti, e ho già detto tutto!

Il mio voto:
♥♥♥♥♥ su 5

Le frasi:
“Chi sei?” ripeté Aspasia, e questa volta lo trattenne, quasi che il suo corpo avesse intuito – o saputo – ancor prima della mente che lo strano ragazzo sarebbe fuggito via per non farsi rivedere mai più, se non l’avesse fermato in tempo. Sentì la curiosità, un’antica amica, congelata anche lei dal giorno dell’incidente, fiorire nel suo petto. Sussurro di Primavera.

Aspasia si paralizzò. Rifletté su come, in maniera imprevedibile, tutta la sua vita l’avesse preparata a quel momento. La solitudine l’aveva obbligata a cogliere l’anima di una persona a partire da una parola o un’espressione. I suoi libri l’avevano allenata a sentirsi a contatto con chiunque, distante nel tempo o nello spazio, a fare suoi i pensieri e a provare le sue emozioni. Era adatta a quella magia, vi era destinata.

Dove comprarlo: Amazon – La Maga Tessitrice

Io ho amato davvero molto questo romanzo. Voi lo avete già letto? Cosa ne pensate?

Instagram: @unbosconellamente
LaForestaDeiFantasy – Tanya ®

Recensione – L’erede di Tahira di Linda Bertasi

Ciao a tutti lettori.
Sono felicissima di portarvi questa recensione quindi direi di partire subito.

Titolo: L’erede di Tahira
Autore: Linda Bertasi
Editore: Selfpublishing
Copertina a cura di: Cora Graphics
Pagine: 287
Prezzo ebook: € 1,99
Prezzo cartaceo: € 14,56 51IpnLBc2qL

Trama:
Viserbella 1561. Una donna, accusata di praticare la stregoneria, sta per essere condotta sul rogo. Prima di morire consegna alla figlia un prezioso diario e il suo ciondolo a forma di stella a sette punte.
Viserbella 2013. Arianna è in vacanza e, passeggiando sulla spiaggia, trova un misterioso volume incustodito. Subito, lo riporta nella libreria indicata sulla copertina, ma non farà più ritorno a casa.
Catapultata in una dimensione parallela con la mente spoglia di ricordi, tenterà di sopravvivere e di recuperare la memoria aiutata da un gruppo di ragazzi che sembrano conoscerla molto bene.
Nel suo passato si annida la magia, la superstizione e il dramma. Tutto un mondo sta per esserle svelato e un gravoso fardello la investirà, perché lei è l’Erede e deve compiere una missione.
Tra cristalli e Libri delle Ombre, incantesimi e leggende che affondano le loro radici nell’Antico Egitto, l’atavica lotta tra Bene e Male domina le pagine di un romanzo dove niente è come sembra, il tempo è una corsa a ostacoli e i nemici si nascondono nell’ombra.

Recensione:
Vorrei iniziare con il dirvi che in questo libro ci sono davvero tantissimi dettagli e che quindi nulla è lasciato al caso.
La storia è un Fantasy che però ha all’interno anche tantissime cose reali e documentate, come poi ci spiega l’autrice stessa alla fine del romanzo.
Le pagine sono intrise di storia, di fantasia, di magia, ma soprattutto sono intrise di mondi. Insieme ad Arianna, la protagonista, possiamo vivere in un mondo parallelo, un mondo fatto di cristalli e magie, ma possiamo anche catapultarci nell’antico Egitto solo girando una pagina.
Questo romanzo è un grande mistero da svelare che ci trascina nelle paure più profonde di una protagonista perfettamente descritta.
Linda Bertasi è un’ottima scrittrice perché, che voi crediate o meno nella magia, alcune volte vi fermerete su una pagina e vi chiederete se ciò che state leggendo è vero oppure no. Questa sua bravura è data dalle ricerche che lei stessa ha effettuato ed è una cosa che ammiro tantissimo e che non bisogna mai dare per scontato quando si legge un romanzo.
Sapete che di solito vi parlo dei personaggi per dirvi quali sono i miei preferiti e le motivazioni che mi portano a tale scelta, ma in questo libro i personaggi sono davvero così ben descritti che sembrano quasi reali e vorrei tanto che scopriste da soli quali sono i migliori, anche se credo che farete fatica a decidere.
Sicuramente è un libro che consiglio a tutti gli amanti del Paranormal Fantasy ma soprattutto a chi ama le streghe, quelle vere bruciate sui roghi, a chi crede nella magia, quella curativa fatta di cristalli ed erbe medicinali.

Il mio voto:
♥♥♥♥♥ su 5
Il voto è pieno perché l’unica cosa negativa che ho trovato è la fine del libro. Nel senso che avrei voluto continuasse in eterno…

Dove comprarlo: Amazon – L’erede di Tahira

Voi credete nella magia o comunque in qualcosa di mistico? E nei mondi paralleli?

Instagram: @unbosconellamente
LaForestaDeiFantasy – Tanya ®

Book Haul – Gennaio 2019

Il primo Book Haul dell’anno è abbastanza pieno quindi non posso che essere felice di mostrarvi le mie nuove creaturine.

Scelti dalle Tenebre – Anne Rice7861_Sceltidalletenebre_1289504705

La Regina dei Dannati – Anne Riceregina_dannati

Maledetto – Kevin Hearnemaledetto_1024x1024

Vendetta – Kevin Hearnevendetta_1024x1024

In fuga – Kevin Hearne51ToodDqpoL

Le impure – Matteo Bertonec5b65719-33d2-405c-bc36-9632403cf3ed_medium_p

Il Demone dello specchio – Diana Mistera
Potete trovare la mia recensione cliccando qui 51uzzfexrnl

La chiave di Salomone – Il libro Rosso – Il Grimorio nero

Potete trovare la mia recensione di questi tre volumi cliccando qui

L’erede di Tahira – Linda Bertasi
Lo sto leggendo ora quindi presto arriverà la recensione.51IpnLBc2qL

La maga tessitrice – Helena Paoli51kwgkco-jl._sy346_

Avete letto qualcuno di questi libri? Se doveste scegliere, quale leggereste?

A presto anime della foresta…

Instagram: @unbosconellamente
LaForestaDeiFantasy – Tanya ®

Pronti a tanti nuovi Fantasy?

Nasce NPS Edizioni.nps_logo_web_quadro_conscritta
NPS pubblica libri di autori italiani con un’attenzione particolare alla letteratura fantastica, per tutte le età, e all’ambientazione, da intendersi non come mero sfondo, bensì come insieme di cultura, storia, arte, tradizioni e folklore, che rendono vivo e vitale un territorio.
Date un occhiata al loro sito cliccando qui
Ora però voglio presentarvi i loro titoli che già mi ispirano tantissimo inoltre mi piace molto la cura messe nelle copertina.

Titolo: I fuochi di Valencia
Autore: Elena Covani
Genere: Urban fantasy
Pagine: 192
Prezzo ebook: €2,99
Prezzo cartaceo: €14,00ifuochi

Trama:
Valencia, giorni di Las Fallas, la grande festa di primavera che anima le strade della città. Occasione ideale per gli Erjes per attaccare e contaminare numerosi umani, rendendoli loro schiavi. Le Sentinelle si apprestano a difendere la città, ma il Soldato José si interroga sul fine ultimo delle loro azioni: quella guerra tra le loro razze avrà mai termine?
Quando si imbatte in Maria, una ragazza contaminata ma in grado di resistere al virus dei demoni, i suoi dubbi aumentano e farà di tutto per proteggerla: dagli Erjes, che vogliono studiarla, dal Concilio, che vuole sopprimerla.
Una guerra per l’evoluzione, combattuta per le strade di Valencia.

La frase:
“La storia umana è piena di esempi di evoluzione naturale: il più forte da sempre sopravvive al più debole, è così che deve andare. Tu sei la prova vivente che anche noi ci possiamo evolvere, che non siamo creature sterili come ci hanno sempre definito, ma al contrario abbiamo enormi potenzialità; ci aiuterai a metterle in atto? Ci sono cacciatori e ci sono prede, tu devi solo scegliere cosa vuoi essere.”

Titolo: L’ora del diavolo
Autore: Alessio Del Debbio
Genere: Raccolta di racconti fantastici
Prezzo ebook: €2,99
Prezzo cartaceo: €14,00diavolo

Trama:
“L’ora del diavolo” è un’antologia di racconti fantastici ispirati a leggende e tradizioni popolari lucchesi. Tredici storie che conducono il lettore nei sentieri oscuri della Lucchesia, della Versilia e delle Alpi Apuane, assieme al linchetto, alle sirene, agli streghi e a tutte le creature fantastiche che popolano l’immaginario locale. Storie di donne bellissime e maliarde, di guardiani di abissi oceanici, di uomini insicuri e inappagati, pronti a evocare il diavolo per chiederne i favori. Presenza incombente nella loro vita, mercante di sogni altrui, il diavolo tesse la sua tela all’ombra degli uomini, fautori inconsapevoli del proprio destino, e anche del suo.
“L’ora del diavolo” contiene i racconti: L’ora del diavolo, Il guardiano degli Oceanini, Le voci alla Balza, La donna di fuoco, La luna sul fondo, La guerra del Fatonero, Il mercante di sogni, Gli uomini della neve, Il violinista del diavolo, Le fate di pioggia, Il risveglio degli Oceanini, Che fine ha fatto Babbo Natale?, In viaggio con te.

La frase:
Un affarista, sì, potrei definirmi in questo modo. Un mercante di sogni, che offre merce scelta e pregiata, tessendoli nell’animo di uomini troppo deboli per resistere al mio richiamo. Sono il gran burattinaio di vite che, in mia assenza, sarebbero poco gloriose, destinate a perdersi negli abissi del tempo senza che nessuno ne abbia memoria. Chi sono io? Oh beh, nomen omen. E io di nomi ne ho avuti tanti.

Titolo: Venuti dal mare
Autore: Gianluca Malato
Genere: Fantasy/horror per ragazzi
Pagine: 122
Prezzo ebook: €1,99
Prezzo cartaceo: €12,00venutodalmare

Trama:
Trapani, inizi del Novecento. Giuseppe Nicosia è il primo flautista dell’orchestra del Conservatorio. Per lui, la musica è tutto. Durante un temporale, viene aggredito da una bizzarra creatura, proprio nel cuore della sua città.
Convinto di aver sognato, Giuseppe prova a cacciare dalla mente il pensiero di quell’essere, ma nuove apparizioni lo convincono che la minaccia è reale. Con l’aiuto di un cacciatore e di un pescatore, Giuseppe indaga per scoprire il mistero che circonda le creature venute dal mare, prima che la tempesta da loro scatenata travolga Trapani e la Sicilia intera.

La frase:
“Tutto ebbe inizio all’alba dei tempi. Dei e titani si contendevano il dominio della Terra, fino a quando Zeus non cacciò i titani diventando il re degli dei. Ebbene, esiste una terza razza di esseri, immortali come gli dei e pericolosa come i titani, una razza talmente potente e malvagia da avere il potere di uccidere persino un dio. Sto parlando di creature puramente malvagie, meschine, il male puro. Esseri dal sangue nero come la pece e impossibili da sconfiggere con le armi umane.”

Titolo: Oracoli
Autore: Alessandra Leonardi
Genere: Fantasy storico
Pagine: 100
Prezzo ebook: €1,99
Prezzo cartaceo: €10,00oracoli

Trama:
Quattro racconti, quattro epoche remote, quattro popoli che hanno segnato la storia del Mediterraneo, accomunati da un’ossessione: la divinazione, per aprire squarci sul futuro e scoprire il volere degli Dei. I Fenici in Sardegna, gli Etruschi in Toscana, Umbria e Lazio, gli Ellenici in Campania e nel Sud dell’Italia, infine i Romani: sussurri divini nell’acqua e nella pietra, voli di uccelli e viscere degli animali, sacrifici e visioni, oracoli vergati su fogli di papiro e libri con una risposta per ogni domanda.
Storia, mito e fantasia sono le basi da cui si dipanano le avventure narrate in “Porpora”, “Il dono dell’aruspice”, “Sibilla” e “I libri fatali”.

La frase:
Gli Dei sembrano aiutarci, ci mandano segnali, ci parlano, esigono da noi preghiere e sacrifici, ma alla fine nulla cambia: siamo burattini nelle loro mani capricciose, sempre e comunque. A cosa serve allora conoscere quello che accadrà? A cosa serve dedicare loro le nostre devozioni?

Titolo: Tutta colpa dello zodiaco
Autori: Autori vari
Genere: Antologia di racconti
Pagine: 144
Prezzo ebook: €0,99
Prezzo cartaceo: €10,00tuttacolpa

Trama:
Dodici segni, dodici autori, dodici racconti ispirati ai segni zodiacali. Storie dalle tinte forti, che mescolano mistero e magia, leggenda e realtà. Uno zodiaco di storie per lettori curiosi.

Questi sono i titolo che io ho voluto segnalarvi ma fossi in voi andrei comunque sul loro sito perché pubblicano davvero dei bellissimi libri, anche per bambini.
Spero tanto di avervi incuriosito.

Instagram: @unbosconellamente
LaForestaDeiFantasy – Tanya ®